Giorgio Tauber Group

Nata per l’ideazione, progettazione, realizzazione e soprattutto, per la gestione di parchi a tema, da realizzarsi in Italia e nel mondo.

I grandi temi da sviluppare sono:

Storico culturale: perchè la storia e la cultura devono essere parti essenziali dal nostro conoscere, vanno studiati dei percorsi tali da poter essere proposti dal bimbo all’anziano, che conducono il visitatore dalla storia e cultura della propria regione, a quella della propria nazione, sino a quella del mondo in cui tutti apparteniamo, percorsi nei quali ogni visitatore possa mantenere un ricordo vivo ed appassionato.
Scientifico: perchè la scienza è il nostro futuro, tutto o quasi dipendente dalla scienza, dalla capacità che avremo di non fermarci mai nel progredire migliorare il nostro sapere. Così è stato nel passato, così è oggi e così sarà il domani. Naturalistico: perchè della natura e delle sue magie troppo spesso ci dimentichiamo, la frenesia della vita moderna, i tempi sempre più stretti ci impediscono di gioire e di partecipare alle meraviglie che la natura, ogni giorno, ci pone sotto lo sguardo. Dalle cose più semplici e vicine a quelle più sconosciute e lontane. Dobbiamo continuare a stupirci della bellezza della natura e mantenere il controllo con essa.
Ludico: perchè il divertimento deve essere una costante della nostra vita. Nessuno potrà smentirmi, il divertimento è una necessità di vita irrinunciabile.
Musica: un fiume di musica raccontato in attrazioni esclusive che rimarranno nella mente di chi ne usufruisce. Tutti devono poter gioire: bimbi, adulti ed anziani. Il Divertimento quindi, sarà il filo conduttore del nostro progetto, il trade union di tutte le componenti

Parco dei 5 temi

L’idea presuppone la ricerca di una dimensione di vita più a misura d’uomo e di bambino; dimensione legata alla natura, alla difesa dell’ambiente, al sostegno della cultura senza pregiudicare la promozione del territorio, lo sviluppo economico e la crescita del benessere. Le attività del gruppo mirano ad armonizzare il divertimento con l’esperienza didattica, la scoperta di nuove realtà e l’impulso alla creatività: il tutto giocato in un’atmosfera stimolante caratterizzata da messaggi facilmente percepibili ed equilibrati che possono contribuire a rendere più sereno, sia
pur nei limiti di un’esperienza contingente, l’Universo bambino.
I messaggi e i “piccoli grandi mondi” nel Parco si rivolgono anche agli adulti, perché possano trovare occasione di relax e di partecipazione al momento ludico, in un clima di rivisitazione delle proprie radici e di sensazioni dimenticate; un’occasione, questa, per far avvicinare maggiormente genitori e fi gli (e magari cogliere nuovi spunti capaci di rinsaldare e arricchire il loro rapporto) ma anche un tentativo di restituzione e quindi di riscoperta di ciò che si è tralasciato nel diffi cile cammino del “diventare grandi”.

Il Progetto

Il progetto Il Parco ludico di Kecskemét è fedele alla sua fi losofi a che sta alla base della progettazione della Società ed è in armonia con i concetti di vivibilità totale degli ambienti che hanno come protagonista l’uomo nella sua interezza. Esso, in perfetta simbiosi con la natura, è totalmente immerso nel verde.

Tema Conduttore

Trattandosi di un Parco a tema, era indispensabile individuare una matrice comune a tutti i momenti ludici che in qualche modo potessero caratterizzare l’intera area d’intervento. A tale scopo è stato individuato il “sogno” che si ritroverà un po’ ovunque e che verrà riconosciuto nell’atmosfera che si creerà all’interno e anche all’esterno delle strutture. Il sogno come liberazione, come creatività, come intimo colloquio con la propria fantasia, come interpretazione magica della realtà; il sogno come fi lo conduttore per visitare i 5 temi scelti: Storia, Cultura, Scienza, Musica e Natura.

Novità 2017: “Il gruppo inizierà la progettazione di un parco unico che gli esperti del settore hanno denominato un DIAMANTE…”